Salasso parcheggi per i domiciliati a Milano

parcheggio

A breve scadrà il mio pass per parcheggiare nei posti riservati ai residenti (sulle strisce gialle), così cerco di capire se per il rinnovo mi spediranno automaticamente il nuovo tagliandino, oppure se dovrò nuovamente inviare tutti i documenti comprovanti la proprietà del veicolo ed il mio vivere a Milano.

Scopro così che la giunta Pisapia, anzi più precisamente l’assessore alla Mobilità Piefrancesco Maran, ha deliberato a fine 2013 il nuovo Piano della sosta in città, che richiede il pagamento di ben 250 euro per i non residenti domiciliati a Milano che vogliono parcheggiare sotto casa. Si è giustificato spiegando che i non residenti «usufruiscono dei nostri servizi, ma pagano le tasse altrove».

Cara amministrazione, vorrei sperare che a seguito di questo provvedimento deciderai anche di azzerare la Tasi dovuta dagli inquilini, perché pagare tra il 10% e il 30% delle tasse di un appartamento e sentirmi dare anche dell’evasore non mi sembra affatto carino!

Fissi un palloncino e pensi

Questo è il primo post su questo blog. 27 giugno 2014. Chissà se sarà una data significativa.
Ieri sera dopo l’ufficio torno a casa, apro la camera e scopro un palloncino.
palloncino
Inizio a pensarci su, mi rendo conto di essere cresciuto, di avere una moglie ed una figlia.
Il tempo passa, nessuno lo può fermare, e vorrei lasciare qualche traccia anche di me.
Speriamo di riuscirci. Altrimenti rimarrà un diario tra i tanti, donandomi qualche momento di evasione e di fiducia nel futuro.